ERBA MEDICADISIDRATATA E LE
QUALITA' NUTRITIVE
L’Associazione Italiana Foraggi Essiccati rappresenta da oltre mezzo secolo i produttori di foraggi essiccati e i trasformatori di foraggi verdi nei rapporti con le Autorità Pubbliche dell’Italia e dell’Unione Europea. Aderisce alla CIDE (Confederazione intersindacale delle associazioni di disidratazione europee).Svolge funzione di tutela dei diritti degli associati, di vigilanza, di promozione dei prodotti e di ricerca. I soci attuali rappresentano il 95% della produzione italiana, pari a 800.000 tonnellate annue. Gli oltre 70 impianti di trasformazione costituiscono uno stimolo per la coltivazione di erba medica, pianta preziosa in molteplici settori per le sue intrinseche qualità. La superficie di raccolta è stimata in 90.000 ettari, concentrati in Emilia-Romagna, Marche, Veneto, Lombardia, Lazio e Umbria.L’attività interessa circa 15.000 addetti, ripartiti fra 900 dipendenti diretti, 10.000 agricoltori ed un indotto valutato a 4.000 unità fra terzisti e fornitori. L’AIFE ha sempre ricoperto un ruolo significativo nello sviluppo della ruralità, offrendo un contributo alla bellezza paesaggistica delle nostre campagne; basti pensare al verde che ha sostituito l’aridità di ampie zone delle Marche. Inoltre ha promosso la sostituzione di farine animali con fonti proteiche vegetali, determinando un impatto positivo sull’ambiente, sulla sicurezza e tracciabilità delle carni, sulla salute umana e sull’occupazione.
  • Sicurezza di alimento non transgenico
  • Processo di raccolta con attrezzature ad alta tecnologia
  • Alimento utilizzabile al 100% senza scarti
  • Processo di disidratazione mediante gas naturale
  • Basso impatto ambientale
  • Aumento della degradabilità ruminale
  • Maggiore utilizzo nelle formule con riduzione dei costi giornalieri
 
AREA DOCUMENTALE