VALORE DEI FORAGGI ESSICCATI
L'erba medica (Medicago sativa L.) è un’erba foraggiera che accompagna la storia dell’umanità da 9000 anni.


L'erba medica una pianta erbacea perenne della famiglia delle leguminose, nota anche come alfa-alfa (dall'arabo al-fal-fa "padre di tutti i cibi"), erba regina, o erba spagna, con steli e foglie di colore verde intenso e fiori piccoli dal colore variabile dall’azzurro al violetto. I frutti di forma spiralata contengono semi di colore ocra-arancio. La radice fittonante penetra nel terreno per molti metri e contribuisce a migliorare la stabilità del suolo e a ridurre i rischi di erosione.

La struttura delle sue radici le permette di prelevare sino a 10 metri di profondità l’acqua e il nutrimento necessari alla sua crescita e di resistere anche nelle stagioni secche.

L’erba medica ha la preziosa capacità di assimilare l’azoto atmosferico e di trasferirlo al terreno, rendendo inutile l’uso di concimi chimici azotati, con una notevole riduzione di rischi di contaminazione da nitrati delle falde acquifere.